Codice Etico, rapporti con terzi

4.1 Rapporti con i Clienti

Alla base dei valori aziendali e fondamentale per la continuità del business è la soddisfazione dei Clienti tramite l’offerta di prodotti e servizi all’avanguardia.

Il Gruppo Sofinter promuove rapporti con i Clienti basati sull’onestà, la trasparenza, l’integrità e pertanto è fatto obbligo ai Dipendenti del Gruppo di:

  • fornire prodotti e servizi di alta qualità che soddisfino le ragionevoli aspettative del Cliente e ne tutelino la sicurezza e l’incolumità;
  • rispettare obblighi e impegni assunti nei loro confronti;
  • fornire informazioni accurate, complete e veritiere;
  • essere coerenti con le comunicazioni pubblicitarie, commerciali o di qualsiasi altro genere.

4.2 Rapporti con i fornitori

Nella conduzione dei rapporti con i fornitori di beni e servizi é fatto obbligo ai Dipendenti del Gruppo di attenersi ai principi del presente Codice Etico, nonché alle procedure interne. Ogni tipo di relazione commerciale deve essere disciplinata tramite contratto scritto. Nell’ipotesi in cui il fornitore non rispetti tali principi, il Gruppo Sofinter può riservarsi la facoltà di prendere opportuni provvedimenti arrivando nei casi più gravi all’evitare ulteriori rapporti di collaborazione. In ogni caso la selezione dei Fornitori deve essere effettuata nell’osservanza dei requisiti di qualità, prezzo, convenienza, capacità ed efficienza.

In particolare i Dipendenti del Gruppo devono:

  • osservare scrupolosamente la normativa vigente e le procedure interne relative alla selezione ed alla gestione dei rapporti con i Fornitori, verificando che questi ultimi siano in possesso dei requisiti di affidabilità e onorabilità idonei;
  • adottare nella selezione delle eventuali aziende fornitrici, in possesso dei requisiti richiesti, criteri di valutazione oggettivi e trasparenti, non precludendo a nessuna che sia in possesso dei requisiti richiesti di partecipare alla stipula di offerte;
  • ottenere la collaborazione dei Fornitori nell’assicurare il soddisfacimento delle esigenze dei Clienti in termini di qualità, costo e tempi di consegna;
  • osservare e rispettare nei rapporti di fornitura le disposizioni di legge applicabili e le condizioni contrattualmente previste;
  • ispirarsi ai principi di correttezza e buona fede nella corrispondenza e nel dialogo con i Fornitori, in linea con le più rigorose pratiche commerciali.

4.3 Rapporti con la Pubblica Amministrazione e di carattere pubblicistico

Le relazioni del Gruppo con la Pubblica Amministrazione, o in ogni caso relative a rapporti di carattere pubblicistico, devono ispirarsi alla più rigorosa osservanza delle disposizioni normative e regolamentari applicabili e non possono in alcun modo compromettere l’integrità e la reputazione del Gruppo. È inoltre richiesto che i rapporti con la Pubblica Amministrazione siano monitorati e documentati nella dimostrazione di un agire trasparente, corretto e professionale da parte del Gruppo.

L’assunzione di impegni e la gestione dei rapporti, di qualsiasi genere, con la Pubblica Amministrazione e/o quelli aventi carattere pubblicistico sono riservati esclusivamente alle funzioni aziendali a ciò preposte e autorizzate.

4.4 Rapporti con le autorità ed altri organi regolatori

Il Gruppo si impegna a dare piena e scrupolosa osservanza alle regole dettate dalle Autorità Garanti e dagli Organi Regolatori.

I Dipendenti del Gruppo dovranno ottemperare ad ogni richiesta delle Autorità e degli altri organi di regolazione nelle loro funzioni ispettive, collaborando alle relative procedure istruttorie.

4.5 Altri rapporti con terzi

Il Gruppo non eroga contributi di alcun genere, direttamente o indirettamente, a partiti politici, movimenti, comitati ed organizzazioni politiche e sindacali, né a loro rappresentanti o candidati, sia in Italia che all’Estero.

La partecipazione dei Dipendenti, in nome del Gruppo o in rappresentanza dello stesso, a comitati e associazioni di ogni tipo, siano esse scientifiche, culturali o di categoria, deve essere autorizzata dal Gruppo, nel rispetto delle procedure interne.

I Dipendenti che siano invitati, in nome del Gruppo o in rappresentanza dello stesso, a partecipare a convegni, congressi o seminari, o a redigere articoli, saggi o pubblicazioni in genere, sono tenuti ad ottenere la previa autorizzazione del Garante circa i testi, le relazioni e qualsiasi altro documento a tal fine predisposto.

4.6 Rapporti con gli organi di informazione

I rapporti tra il Gruppo ed i mass media sono basati sul rispetto del diritto all’informazione e in genere spettano esclusivamente alle funzioni aziendali preposte, in rispetto della politica di comunicazione definita dal Gruppo. I Dipendenti non possono, pertanto, fornire informazioni ai rappresentanti dei mass media senza l’autorizzazione delle funzioni competenti.

In ogni caso, le informazioni e le comunicazioni relative al Gruppo e destinate all’esterno dovranno essere veritiere, complete, trasparenti, in linea con le politiche del Gruppo e tra loro omogenee.

4.7 Omaggi e regalie

Il Dipendente non potrà:

  • ricevere alcuna forma di corrispettivo da parte di chiunque per l’esecuzione di un atto del proprio ufficio o contrario ai doveri d’ufficio;
  • dare o ricevere, sotto alcuna forma, sia diretta che indiretta, regali, omaggi, ospitalità, salvo che il valore degli stessi sia di modico valore e tale da non compromettere l’immagine aziendale;
  • subire alcuna forma di condizionamento da parte si soggetti interni al Gruppo ed esterni, a ciò non autorizzati, per l’assunzione di decisioni e/o l’esecuzione di atti relativi alla propria attività lavorativa.

Il Dipendente che riceva omaggi, o altra forma di beneficio non di modico valore, è tenuto ad informare il Garante.

In ogni caso nel corso di una trattativa di affari o di un rapporto, anche commerciale, con la Pubblica Amministrazione, in Italia o in altri paesi, il Gruppo si impegna a non:

  • offrire direttamente o indirettamente opportunità di lavoro e/o commerciali a favore del Personale della Pubblica Amministrazione coinvolto nella trattativa o nel rapporto, o a loro familiari;
  • offrire omaggi, salvo non si tratti di atti di cortesia di modico valore e di uso corrente.

Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, in Italia e all’estero, non è consentito ai rappresentanti e/o Dipendenti del Gruppo corrispondere, né offrire, direttamente o tramite terzi somme di denaro o doni di qualsiasi genere ed entità, siano essi Pubblici Ufficiali, Rappresentanti di Governo, pubblici Dipendenti e privati Cittadini, sia italiani che di altri Paesi con i quali il Gruppo intrattiene relazioni commerciali, per compensarli o ripagarli di un atto del loro ufficio né per conseguire l’esecuzione di un atto contrario ai doveri del loro ufficio.

Atti di cortesia di modico valore, quali omaggi o forme di ospitalità, o qualsiasi altra forma di beneficio (anche sotto forma di liberalità), sono consentiti soltanto se tali da non compromettere l’integrità e la reputazione delle parti e da non poter essere interpretati come atti destinati ad ottenere vantaggi e favori in modo improprio.

Nei Paesi in cui è d’uso offrire doni a Clienti o ad altri, il Gruppo potrà agire in tal senso nel solo caso in cui questi doni siano di natura appropriata e di valore modico, ma sempre e comunque nel rispetto delle leggi applicabili, degli usi commerciali e dei codici etici – se conosciuti – delle aziende o degli enti con cui il Gruppo ha rapporti.

4.8 Iniziative “no profit”

Il Gruppo può favorire le attività “no profit” al fine di testimoniare il proprio impegno ad attivarsi per la soddisfazione degli interessi diffusi meritevoli di apprezzamento sotto il profilo etico, giuridico e sociale delle comunità in cui esso opera. Nel rispetto dei Principi del Gruppo possono, quindi, essere erogati contributi ad associazioni non aventi scopo di lucro e con regolari statuti e che siano di elevato valore culturale o benefico di valenza nazionale.

Le sponsorizzazioni, che possono riguardare i temi del sociale, dello sport, dello spettacolo, dell’arte e della cultura, sono destinate solo ad eventi che offrano garanzia di qualità.

Scarica il Codice Etico Gruppo Sofinter

News e comunicazioni
  • Spedita la prima Big “Plug&Play”

    La prima di tre TITAN M “Plug & Play” è stata spedita da MACCHI dal porto di Marghera con destinazione […]

    Continua
  • Key Supplier Day

    Il 29 Giugno 2018 presso il Museo storico Alfa Romeo, abbiamo organizzato un incontro con i nostri più importanti fornitori […]

    Continua
Tutte le news ed i comunicati